Tolleranze lineari e angolari – UNI EN 22768-1

Tolleranze lineari e angolari
Tolleranze lineari e angolari

Tolleranze per dimensioni lineari ed angolari prive di indicazione di tolleranze specifiche

Se vuoi conoscere le tolleranze dimensionali lineari ed angolari relative a dimensioni sui disegni prive di queste informazioni, ti illustro di seguito quelle estratte dalla normativa UNI EN 22768-1.

Essa prevede tre classi di tolleranze ed ha lo scopo di semplificare le indicazioni a disegno di tali tolleranze e di indirizzare il progettista alla scelta di classi di tolleranze ottenibili con macchine o tecnologie correnti.

Se invece ti interessano le tolleranze geometriche secondo la UNI EN 22768-2 ti rimando a quest’altro articolo.

Tolleranze generali

Dimensioni lineari

Le tolleranze generali per le dimensioni lineari sono indicate nei prospetti 1 e 2.

Dimensioni angolari

Le tolleranze generali indicate in unità di misura angolari, limitano unicamente l’orientamento generale delle linee o degli elementi lineari delle superfici, ma non gli scostamenti di forma.
L’orientamento generale della linea ideale derivata dalla superficie reale l’orientamento della linea in contatto di forma geometrica perfetta. La distanza massima tra questa linea in contatto e la linea reale deve essere la più piccola possibile (vedere ISO 8015).
Gli scostamenti limite ammessi per le dimensioni angolari sono indicati nel prospetto 3.

Indicazioni sul disegno

Se si devono applicare le tolleranze generali in conformità con la presente parte della ISO 2768, si devono riportare le seguenti indicazioni all’interno o nei pressi del riquadro delle iscrizioni:

a) “ISO 2768”;
b) la classe di tolleranza secondo la presente parte della ISO 2768.
Esempio: ISO 2768 – m

Tolleranze lineari e angolari

Scostamenti limite ammessi per dimensioni lineari, esclusi smussi e raccordi per eliminazione di
spigoli

Prospetto 1

DesignazioneDenominazioneda
0.5
fino a 3
oltre
3
fino a 6
oltre
6
fino a 30
oltre
30
fino a 120
oltre
120
fino a 400
oltre
400
fino a 1000
oltre
1000
fino a 2000
oltre
2000
fino a 4000
ffine±0.05±0.05±0.1 ±0.15±0.2±0.3±0.5
mmedia±0.1±0.1±0.2 ±0.3±0.5±0.8±1.2±2
cgrossolana±0.2±0.3±0.5 ±0.8±1.2±2±3±4
vmolto grossolana±0.5±1±1.5±2.5±4±6 ±8
Per dimensioni nominali inferiori a 0.5 mm, gli scostamenti devono essere indicati vicino alle dimensioni nominali relative.

Scostamenti limite ammessi per dimensioni lineari di smussi e raccordi per eliminazioni di spigoli

Prospetto 2

DesignazioneDenominazioneda 0.5
fino a 3
da 3
fino a 6
oltre 6
ffine±0.2±0.5±1
mmedia±0.2±0.5±1
cgrossolana±0.4±1±2
vmolto grossolana±0.4±1±2
Per dimensioni nominali inferiori a 0.5 mm, gli scostamenti devono essere indicati vicino alle dimensioni nominali relative.

Scostamenti limite ammessi per dimensioni angolari

Prospetto 3

DesignazioneDenominazionefino a 10oltre 10
fino a 50
oltre 50
fino a 120
oltre 120
fino a 400
oltre 400
ffine±1°±0°30′±0°20′±0°10′±0°5′
mmedia±1°±0°30′±0°20′±0°10′±0°5′
cgrossolana±1°30′±1°±0°30′±0°15′±0°10′
vmolto grossolana±3°±2°±1°±0°30′±0°20′

Hits: 415

1 Trackback / Pingback

  1. Tolleranze geometriche - UNI EN 22768-2 - Nunzio Grieco

I commenti sono bloccati.